Prende sempre più forma la prima edizione del Top 50, il confronto individuale che si è inserito al posto del Memorial Fosson, spostato invece a fine stagione e diventato Criterium Italiano a squadre. Agli occhi di molti può sembrare una gara in più, inserita in calendari già fitti, invece per i Children (i club e gli allenatori) ha il sapore di un primo confronto. Quello che molti reputano necessario dopo i mesi estivi, quello che è stato chiesto perché in fondo i ragazzi hanno voglia di gareggiare. Soprattutto coloro i quali ambiscono a conquistare il podio magari all’Alpe Cimbra, al Pinocchio e ai Campionati Italiani. 

Una gara su invito, con numeri davvero contenuti, per due giornate di alto livello che vedranno al via i migliori Ragazzi e Allievi d’Italia, stabiliti sulla base della classifica Children Series stilata da tempo dalla redazione di Race ski magazine. Un mini circuito che tiene conto di tutti i principali appuntamenti nazionali della stagione, una graduatoria che negli anni ha permesso di conoscere i Children più forti del momento. 

Lo sci club Aosta è partito da lì per invitare atleti e club che stanno già rispondendo a gran voce alla prima edizione che andrà in scena il 14 e 15 dicembre, circa un mese prima dell’Alpe Cimbra di Folgaria. 

Dove? Sicuramente in Valle d’Aosta, per la località gli organizzatori stanno ultimando i ragionamenti e presto verrà svelata, così come verranno svelate una serie di novità. Allacciate gli scarponi, mancano ormai poco più di due mesi al via della stagione Ragazzi e Allievi. 

Previous articleIl Memorial Fosson diventa Criterium Italiano a squadre. Nasce Top 50, confronto individuale a dicembre
Next articleIl primo Top 50 a Pila, una certezza in un periodo ancora delicato